Crisci Beddu

Il progetto “Crisci Beddu – Educazione e socialità”, con il supporto della Fondazione Prosolidar,  intende realizzare percorsi educativi, di socializzazione e inclusione socioculturale destinati a ragazze e ragazzi con la finalità di accrescere competenze personali e capacità relazionali, attraverso:

  • l’allestimento di luoghi significativi di crescita (spazi di studio e aggregazione, laboratori didattici e creativi)
  • la realizzazione di attività di supporto scolastico, culturali e sportive, di incontro e confronto, conoscenza del territorio e del contesto socioculturale.

Beneficiari Diretti

Bambini e Ragazzi frequentanti le Scuole Elementari, Medie e il primo e secondo anno delle Scuole Superiori con particolare attenzione agli alunni/studenti caratterizzati dalla condizione di passaggio da un ordinamento scolastico all’altro.

Il progetto mira a coinvolgere anche ragazzi disabili e giovani migranti di seconda generazione.

I destinatari saranno individuati insieme alle Scuole, alle Parrocchie e ai Servizi Sociali Comunali del territorio della Provincia di Agrigento e in particolare dell’Unione dei Comuni “Feudo D’Alì” (Joppolo Giancaxio, Raffadali, Santa Elisabetta, Sant’Angelo Muxaro)

 

Obiettivi generali

  • Ridurre l’incidenza della dispersione e dell’abbandono scolastico garantendo continuità educativa nei passaggi dell’alunno da un ordine di scuola all’altro.
  • Qualificare l’esperienza dei beneficiari non solo rispetto al supporto del percorso scolastico, ma anche offrendo occasioni di sperimentazione e fruizione culturale.
  • Contrastare la marginalità sociale realizzando una concreta integrazione a partire dalla conoscenza del territorio, in termini di storia e cultura.

 

Obiettivi specifici

Il progetto realizza i seguenti obiettivi specifici:

  • Migliorare il rendimento scolastico.
  • Accrescere e migliorare le capacità e le competenze individuali.
  • Accrescere e migliorare le abilità sociali, comunicative e gestionali.
  • Incentivare l’auto-gratificazione.
  • Agevolare le future scelte formative dei beneficiari.
  • Promuovere occasioni di incontro e confronto.
  • Promuovere la fruizione di esperienze culturali (cinema, teatro, concerti).
  • Accrescere conoscenza del territorio e del contesto sociale.
  • Promuovere la conoscenza della cultura e della storia della Sicilia, quale elemento decisivo a sostegno di percorsi di liberazione e riscatto sociale.
  • Costruire luoghi significativi di crescita.
  • Attivare una rete di sostegno allargata alle risorse formali ed informali del territorio.
  • Promuovere processi di corresponsabilità.
  • Incrementare il lavoro di rete con i servizi pubblici, privati e del privato sociale volto a sostenere la “presa” in carico dei ragazzi.

 

Azioni, interventi educativi, attività 

  • Supporto scolastico
  • Percorso di lettura consapevole e scritura creativa
  • Laboratori creativi
    • Cucina Siciliana
    • Musica Popolare
    • Teatro Popolare
    • Giochi della tradizione
  • Esperienze Culturali
  • Escursioni